H-Farm Campus

A scuola d’innovazione con la migliore tecnologia AV

A Roncade (TV), fra la laguna di Venezia e la città diffusa veneta, sorge H-Farm Campus. Un luogo unico e una filosofia tangibile creati per le persone di oggi, per insegnar loro a cogliere i repentini cambiamenti del presente e i frutti della rivoluzione digitale come un’opportunità per costruire scenari, consapevolezze e modelli di azienda dinamici e flessibili.  

Inaugurato il 7 settembre 2020, dopo appena 321 giorni di lavori, H-Farm Campus è l’evoluzione votata alla formazione di H-Farm, realtà di consulenza innovativa e incubatore di start-up nata nel 2005. 

Dalla scuola dell’infanzia al master, il nuovo complesso scolastico vanta un ciclo educativo unico di ispirazione internazionale che può ospitare oltre 2000 studenti e circa 3000 persone. I vari complessi ricoprono una superficie totale di 30.000 mq, distribuiti in 27 ettari di parco aperto al pubblico. 

Credits: Marco Zanta
Credits: Marco Zanta

Ma come si crea un ambiente educativo in cui umano e digitale interagiscono, si contaminano e creano nuovi possibili presenti? H-Farm Campus ha stretto partnership tecnologiche per creare edifici a prova di futuro, chiedendo supporto per le soluzioni audio-visive a Prase Media Technologies.  

“Nel progetto H-Farm Campus il valore aggiunto Prase ha giocato un ruolo chiave.” ha commentato Alberto Prase, Fondatore e Responsabile commerciale dell’omonima azienda “il nostro team di specialisti AV ha interpretato le esigenze e gli obiettivi dati non solo proponendo soluzioni tecnologicamente adeguate, ma anche guidando il committente lungo un attento iter di validazione. Le varie combinazioni sono state prima testate con i referenti di H-Farm Campus presso la nostra sede, e sono poi state allestite delle aule di test in loco per validare la soluzione proposta dopo un mese di utilizzo e stress reale.”

Esploriamo nel particolare le soluzioni audio-visive adottate nei primi building inaugurati a settembre.  

Welcome Center 

Passaggio obbligatorio per accedere alla vasta area del campus, il welcome center ospita nei suoi 400 mq il desk di accettazione, l’ampio shop dedicato e alcuni spazi per lavorare o confrontarsi con colleghi e partner. Le linee architettoniche in stile post-industriale accolgono armoniosamente l’arredamento dal gusto vintage e un LEDWall da 130”, che grazie alla soluzione di digital signage LG SuperSign, è uno scenografico elemento visivo per comunicazioni interne, branding aziendale, nonché supporto per speech e workshop quando l’area di benvenuto è, all’occorrenza, trasformata in venue per eventi. 

Credits: Prase Media Technologies

La musica di background è diffusa nell’ambiente con una configurazione a pioggia di Tannoy AMS5ICT in combinazione con il network music player Bluesound B100S, che, grazie all’affidabile connessione ethernet, garantisce uno streaming musicale ininterrotto. Appositamente progettato per sistemi audio integrati, questo player si caratterizza per un design specifico per il montaggio a rack, connettori euroblock e un protocollo già predisposto per configurazione con sistemi di controllo di terze parti. 

H-FARM International School, PYP Program 

Il primo edificio che si incontra nel parco accoglie fino a 400 bambini della scuola dell’infanzia e primaria. In un ambiente votato ad ispirare e stimolare la creatività dei più piccoli, accanto agli arredi modulari e leggeri si trovano dei display touch LG75TR3BFB  posizionati a pochi centimetri dal pavimento. Anche i bambini possono interagire con questo display interattivo, che oltre ad assolvere alla funzione di una classica lavagna, consente di collegarsi ad internet, modificare i background per adattarsi alla lezione (spartito, quadretto o pagina bianca?) e, grazie alla tecnologia Air Class che permette la condivisione diretta ai device degli studenti, favorisce la collaborazione durante l’apprendimento. 

Credits: Prase Media Technologies

L’edificio dispone anche di una palestra interna, attrezzata con diffusori a parete Tannoy e proiezione Epson, una mensa e vari spazi ricreativi con sistema di diffusione sonora per musica di background e comunicazioni di servizio. 

All’ingresso è collocato un display 4k da 86” utile per divulgare aggiornamenti del campus, relativi al building e alla promozione di attività ed eventi. Questo è uno dei circa 60 display in rete integrati negli ingressi e nelle aree comuni del campus per garantire una comunicazione capillare e puntuale in un ecosistema così vasto. 

Credits: Prase Media Technologies
Credits: Prase Media Technologies

“LG SuperSign [software di digital signage] è stato cruciale nel configurare un sistema di digital signage così ampio in un tempo così limitato.” Ha commentato Marco Cella Application Engineer per Prase Media Technologies “Inoltre, la nuova visualizzazione di mappa assicura una gestione e un aggiornamento intuitivo dell’intero sistema, che potrebbe potenzialmente includere anche le altre sedi [H-Farm] per una comunicazione sempre coerente, aggiornata e gestibile centralmente.” 

H-FARM International School, MYP & DP Program 

Il secondo edificio ricopre una superficie di 4 mila metri quadri in cui sono ospitati fino a 450 studenti delle scuole medie e superiori. La planimetria ad H offre il giusto spazio a 21 aule, un’ampia mensa e 12 laboratori tematici dove coltivare le molte e varie abilità dei ragazzi. Anche in questo edificio la diffusione sonora è data da una configurazione a pioggia di speaker Tannoy, mentre l’insegnamento in aule e laboratori è supportato da display touch LG. 

Credits: Prase Media Technologies
Credits: Prase Media Technologies

Degno di una nota particolare è il laboratorio di musica, attrezzato con due speaker da 8” e un subwoofer Tannoy da 12”, che assicurano una diffusione sonora adeguata anche in occasione di saggi, quando la parete confinante con la sala ristorazione è rimossa per far spazio al pubblico. 

H-FARM College 

Corsi universitari, di alta specializzazione e master sono ospitati nell’edificio più ampio e più tecnologicamente interessante. Il college copre una superficie di 5.300 metri quadri, articolati in 18 aule, gli uffici del corpo docente e ambienti di aggregazione, studio e collaborazione.  Le classi, che possono ospitare fino a 700 studenti, si dividono in due modelli.  

Credits: Prase Media Technologies

Il primo risponde alle esigenze audio-visive delle aule più ampie, dove l’assenza di una postazione docente fissa è stato impulso innovatore per proporre una soluzione di voice-lift beamtracking. L’area docenti, virtualmente limitata nello spazio compresa fra la prima fila di banchi e la parete di proiezione, è ripresa attraverso quattro microfoni a soffitto Biamp TCM-X dislocati in modo simmetrico per assicurare una copertura puntuale. L’assenza di una qualsiasi forma di microfono percepibile si riflette in una maggiore spontaneità dell’insegnante che instaura una genuina conversazione con la classe. La brevettata tecnologia beamtracking, che attiva il lobo microfonico più vicino alla sorgente sonora, assicura una perfetta ripresa audio garantendo una diffusione ottimizzata. 

“Per questi ambienti abbiamo proposto una soluzione che ci permette di garantire una pressione sonora uniforme a tutti gli studenti, indifferentemente da dove siedono” ha commentato Luigi Schiavone, Project Manager del progetto H-Farm Campus per Prase Media Technologies. “Sfruttando la peculiarità dei microfoni beatracking che seguono l’insegnante nella spiegazione, ne separiamo il segnale e lo direzioniamo in misura differente ai diffusori in sala a seconda della posizione, garantendo a tutti i presenti un ascolto cristallino, senza l’affaticamento tipico di un audio diffuso che non tiene conto della vicinanza alla sorgente sonora e della componente di suono diretto.” 

Credits: Prase Media Technologies

La soluzione di voice-lift Biamp, proposta, testata e accolta prima dell’emergenza Covid, ha regalato altri vantaggi applicativi. Il distanziamento è, infatti, agevolato dalla possibilità di inviare in streaming l’audio della lezione ad un’altra aula aumentando la capienza del corso, mentre la soluzione a soffitto, touch-less, semplifica l’igienizzazione degli ambienti. 

Per le nove aule minori è stato scelto un modello tecnologico che risponde ad esigenze AV più semplici, combinando il supporto video (alternativamente proiettore o display) ad una coppia di speaker attivi Genelec 4020. L’amplificazione audio in locale ha reso semplice l’integrazione anche in questi ambienti potenzialmente critici, assicurando al contempo una qualità audio premium. 

Credits: Prase Media Technologies
Credits: Prase Media Technologies

Per la proiezione è stato scelto il modello EBL610U, capace di rispondere alle esigenze didattiche nonostante l’altezza moderata delle aule, imposta dagli standard architettonici che inseriscono il complesso nell’ambiente naturalistico circostante. Nell’area docente è presente anche un pannello Atlona Omega con porte HDbaseT e USB-C per un’immediata connessione fra laptop o tablet e sistema AV dell’aula. 

I vari ambienti del college si affacciano su un cortile interno che sarà presto scenario di eventi studenteschi e in cui è già stato implementato un sistema audio dedicato con speaker Tannoy weather-resistant IP-65. 

Una struttura su rete IP 

L’intero complesso del campus si basa su rete Dante ed è gestito attraverso due server Biamp IO AVB, ovviamente dotati di schede Dante, su infrastruttura di rete Cisco AVB compliant. Il team Design Prase e quello IT interno sono stati concordi nel realizzare un ecosistema AV interamente su rete IP, per garantire una soluzione scalabile, facilmente aggiornabile e controllabile centralmente.  

Credits: Prase Media Technologies

Per assicurare una maggiore flessibilità d’utilizzo, in tutti gli ambienti del college e nella maggior parte delle aule nel building che ospita le classi secondarie sono state implementate delle interfacce di rete Shure ANI. Un’attenzione progettuale che consente di aggiungere al sistema centrale ulteriori tecnologie audio-visive o di interconnettere vari ambienti all’interno del campus. 

Controllo globale e puntuale 

La gestione del complesso sistema AV è affidata ad Atlona Velocity. Ogni building principale ha un gateway dedicato che garantisce il controllo centralizzato di tutte le tecnologie in rete. Il team preposto può agilmente verificare lo stato di ogni singolo ambiente e intervenirvi da remoto grazie alla applicazione su iPad. La gestione delle singole aule è localmente affidata ai pannelli a parete Biamp TEC-X e TEC-1 che consentono di avviare o spegnere proiettori, display, microfoni e speaker. I pannelli comunicano con il sistema di controllo centrale aggiornandolo in tempo reale su variazioni di stato o eventuali anomalie, assicurando al contempo una soluzione ridondante a prova di malfunzionamento. 

Credits: Prase Media Technologies

“Prase si è rivelato un partner fondamentale per la riuscita del nostro progetto. Ci ha seguiti in tutte le fasi di analisi dei requisiti e di sviluppo del nostro progetto AV, permettendoci anche di testare sul campo per il tempo necessario ogni singolo componente in ambienti di produzione così da validarne le specifiche prima di inserirlo nella soluzione definitiva. Grazie alla stretta collaborazione con il team tecnico siamo riusciti a costruire una infrastruttura solida ottimizzando il numero di oggetti installati in campo e introducendo alcuni elementi innovativi, come il sistema di voice lift di Biamp e sistemi di ripresa automatica con tracking dell’oratore”, ha dichiarato Alberto Aldrigo, IT Manager di H-FARM

Sviluppi futuri 

Nei primi mesi del 2021 sarà inaugurata l’ultima parte di H-FARM Campus, che completerà il polo innovativo più grande d’Europa con la Library e Conference Hall firmata Richard Rogers. 

Credits: Prase Media Technologies

“Tutto il team Prase è già operativamente impegnato nella seconda fase del progetto. Simulazioni CAD, dimostrazioni e test in loco ci guideranno nella scelta delle migliori tecnologie AV per creare una realtà educativa all’avanguardia e a prova di futuro” ha concluso Alberto Prase. 

Il progetto degli edifici scolastici di H-Farm Campus è completato da amplificatori Lab.Gruppen e supporti OMB.  

L’installazione AV è stata effettuata da 3P Technologies, che ha puntualmente rispettato i tempi dettati dal progetto, nonostante l’intrinseca complessità di un cantiere tanto ampio e articolato.